Archivio mensile:gennaio 2015

BUCHE, CHE PASSIONE !

Ormai sembra diventata “l’attività principale” dell’amministrazione Gallo: non occuparsi della manutenzione delle strade…

E non è, come tutti sanno, un caso isolato. Dopo le buche in piazza libertà, davanti alla Chiesa Madre, che abbiamo documentato in un precedente articolo, -(n.d.r. : Le strade e le piazze come un gruviera del 14/1/2015)-,  passiamo ora a vedere  lo stato in cui si trova l’incrocio tra la via A. Diaz e la via Gen. Cascino, altro esempio di noncuranza e di degrado…

Le immagini parlano meglio di tante parole. Nei prossimi giorni documenteremo ulteriormente…

BUCHE STRADA

ONORE AL MERITO

Si chiama “Onore al merito”, il nuovo sistema di premialità per gli studenti, il cui bando è stato pubblicato dall’Università degli Studi di Messina.

Dando seguito agli impegni assunti nei mesi scorsi, l’amministrazione ha stanziato 440mila euro che saranno destinati agli studenti meritevoli, relativamente all’anno solare 2014 e già iscritti all’ A.A. 2013/14.

L’innovativo programma  è già operativo.

Gli organi di governo dell’ateneo messinese, hanno infatti deliberato l’istituzione di 300 premi per la carriera (1.000 euro ciascuno) e di 70 premi di laurea (2.000 euro ciascuno).

Oggi si è svolta, in una gremita aula magna dell’Università, la cerimonia di premiazione degli studenti più meritevoli. Oltre al Rettore, Prof. Navarra, al responsabile per l’orientamento, Prof. Perconti e alla Dirigente dell’ufficio Scolastico Regionale Dr. Altomonte, era presente anche il sottosegretario all’Istruzione On. Davide Faraone.

Nel corso degli interventi si è evidenziata l’esigenza di un rapporto di sinergia che l’Università deve avere con le scuole per poter crescere meglio ed essere, insieme, maggiormente competitive.  “Le due realtà non possono continuare a guardarsi con “diffidenza” o ad operare a compartimenti stagni… “

V’è l’esigenza di un dialogo costruttivo e di reciproco beneficio…

Solo così si può con più efficacia, essere  “Proiettati verso nuovi orizzonti”…

La prima graduatoria di merito con i nomi dei premiati è stata pubblicata in questi giorni sul sito dell’Ateneo.

Giuseppe Scaffidi Fonti

Le strade e le piazze come un gruviera

10428696_785169781518509_7960478328771344982_nUna volta, quando le strade avevano bisogno di manutenzione si facevano dei lavori per metterle a posto. Sembrano lontani anni luce i tempi in cui si facevano i cantieri di lavoro per ripristinare i danni  sulle strade.

Ora invece vediamo che il paese è pervaso dall’incuria più totale e le strade sono caratterizzate da buche sempre più grosse, senza che la cosa sembra interessare i nostri amministratori. E se qualche intervento si è visto, lo stesso è stato fatto in un’ottica di emergenza, per esempio “rattoppando” le buche con cemento o con della calce, come si è visto in occasione della gara dei “go-cart” organizzata la scorsa estate in un circuito cittadino. Dopo poco tempo siamo punto ed a capo.

Come dicevo sopra, come sono lontani i tempi in cui si vedevano squadre di operai che collocavano le vecchie mattonelle di  pietra lavica.

Mi chiedo: Ma che fine fanno i soldi che vengono prelevati con la nuova imposta denominata T.A.S.I (Tassa sui servizi indivisibili)?

Sbaglio o tra le finalità di essa vi è anche quella dei servizi correlati alla viabilità ed alla circolazione stradale, come si legge nell’art. 57 del regolamento della I.U.C. (Imposta Comunale Unica). Ormai con queste sigle non si capisce più nulla…

Sembra che questo mandato amministrativo sia caratterizzato dal detto che fu di Luigi XIV: “Après moi le déluge!”

Giuseppe Scaffidi Fonti